un pò per gioco e un pò per scherzo.. per gola e vanità!




a bit in fun, a bit in joke.. for greediness and vanity!












martedì 22 marzo 2011

I'm in love with Jamie Oliver...FIFTEEN LONDON


Non so quanti di voi conoscano questo Billy Elliot della cucina, nel caso il nome Jamie Oliver non vi dica proprio nulla bisogna subito rimediare.
Jamie Oliver ormai per il popolo londinese è una pseudo-star dei fornelli, lui ragazzo agitato e non portato per lo studio, trova pace e inspirazione solo maneggiando dei sani ingredienti e inventando ricette,  grazie alla sua contagiosa simpatia è riuscito a conquistare prima il gambero rosso e successivamente il mondo dei grandi chef.
Cosa ci piace di lui? Le sue ricette sono estremamente facili. caserecce, genuine e lui fa semplicemente morire dal ridere.
Dalla sua passione è nato un vero e proprio business, ha infatti aperto diversi ristorante nella capitale Inglese chiamati fifteen e potevo io non farci un salto in veste di critica gastronomica?
Il ristorante è accogliente e una nota di merito va assolutamente conferita a tutti i camerieri, gentili e allegri, il cibo squisito (i miei ravioli gorgonzola,noci e pere FAVOLOSI)..insomma siete a Londra e dopo aver mangiato etnico di tutti i tipi, tutti i giorni da quando siete arrivati  desiderate mangiarvi una pasta fatta come quelle delle vostre mamme?
Il fifteen fa al caso vostro.
Nota di merito ulteriore, il signor Jamie devolve una percentuale del ricavato per un'associazione creata da lui, la missione di questa organizzazione è quella di aumentare soprattutto tra i giovani  la consapevolezza dell'importanza di un alimentazione sana.

 














17 commenti:

  1. Da quanto ho capito io di Jamie Oliver, non solo una parte del ricavato va per offrire una vita degna, anzi normale a chi non ce l'ha, ma fa "marciare" questi ristoranti da ragazzi con una passata situazine difficile (o con problemi di droga, o di violenza - fatta o subita -, ragazzi che vivono per strada, che entrano ed escono dal carcere... insomma quelli che vengono chiamati "disadattati" - non adattati, fuori dalla norma, quindi impegnativi, quelli per cui nessuno fa mai niente), dopo aver insegnato loro tante belle cose e soprattutto dandogli FIDUCIA.
    BRAVO J ME, TI ADORO.
    Dann/www.cucinaamoremio.com

    RispondiElimina
  2. io lo amo alla follia :-)
    in cucina tengo i suoi libri come bibbie, non mi perdo nessuno dei suoi programmi e ogni volta che vado a londra il mio ragazzo e io prenotiamo al fifteen (è uno dei momenti più attesi della vacanza!).
    che dire? sono pienamente d'accordo con questo post ;-)

    RispondiElimina
  3. Anchio sono tra gli amanti di Jamie oliver ,non mi perdo ua puntata dei suoi programmi...e sogno di andare al fifteen!!!!;)

    RispondiElimina
  4. woooooooooooooooooooooooou che bel posto e che bei piatti!!

    RispondiElimina
  5. Jamie Oliver lo adoro per la sua semplicità ed energia è favoloso e il suo stile di cucinare è per me bellissimo.
    Appena vado a Londra visiterò con piacere il fifteen. Ciao
    Annalisa

    RispondiElimina
  6. Ciao ragazze! Bellissimo blog, con bellissimi foto reportage... brave! Seguirò le vostre avventure :)

    RispondiElimina
  7. Fantastico Jamie, lo seguo da anni!
    Complimenti per il blog, mi piace :)

    RispondiElimina
  8. A me Jamie Oliver non fa impazzire anche se alcune sue ricette sono superlative e semplici. Lui non mi piace e non mi ispira, ecco la verità. Mi sembra molto molto costruito e non sento di poterne parlare nonostante, ripeto, alcune ricette valgano la pena. :/

    RispondiElimina
  9. Ciao ragazze piacere di fare la vostra conoscenza. Molto interessante il vostro blog, ricco di belle foto e reportage .
    A presto Daniela.

    RispondiElimina
  10. Bellissimo reportage sul personaggio! Grazie ragazze!!!! Bacione

    RispondiElimina
  11. bello questo "repostage" (la S non è uno sbaglio, è voluta, eh!) Jamie lo amo, mi fa troppo ridere vederlo usare le mani a schiacciale la frutta, soprattutto senza lavarla!
    Bello il vostro blog, ancora nn l'aveo trovato.. vi seguo!

    RispondiElimina
  12. Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

    RispondiElimina
  13. Uaò Jamie <3 il suo libro mi tenta ogni volta che mi avventuro alla Feltrinelli!

    RispondiElimina
  14. I unfortunately can't understand your lovely blog, but this restaurant looks amazing! I'd love to visit it if my husband and I ever get the opportunity to go to Europe together!

    RispondiElimina
  15. ciao! che bel blog...e che belle foto!!! ti ho trovata su blogger.com ed ora mi piazzo tra i tuoi lettori fissi!
    passa da me se ti va...mi farebbe piacere!

    http://thetwinkycake.blogspot.com/

    RispondiElimina
  16. che bello io adoro jamie e lo seguo sempre su gambero rosso, per caso sai se esiste un sito con le sue ricette ? ciao kiara

    RispondiElimina
  17. Wow this is so cool!

    the-renaissance-of-inner-fashion.blogspot.co.uk

    RispondiElimina

consigli, parole, pensieri e chiacchiere tra noi